I sistemi di rilevazione

In questa pagina cercheremo di riassumere i vari sistemi di rilevazione specificando per ognuno di questi, i campi di applicazione.

 

La protezione di una porta.

Proteggere una porta o un portoncino d’ingresso, ecco come:

  • Il contatto magnetico.

Il contatto magnetico fa sicuramente da padrone per la protezione delle porte, infatti il sistema passivo più utilizzato in assoluto, si tratta di un rilevatore che nella versione più comune è composto da una sezione “reed” e un magnete, il reciproco allontanamento provoca l’apertura della zona e il conseguente allarme, ma il mercato offre soluzioni tecniche più avanzate chiamate “antimascheramento” in cui il reed viene sotituito da un componente brevettato più evoluto. Può essere di tipo cablato o filare ma anche wireless per venire incontro alla sempre più comune esigenza di protezione anche laddove non è possibile stendere i cavi.

  • Il rilevatore sismico.

Si tratta di un rilevatore anch’esso passivo in grado di rilevare gli urti, trattandosi di un contatto di tipo “veloce” dev’essere normalmente collegato ad una scheda elettronica detta di analisi in grado di “contare” gli impulsi prodotti e trasformarli in un contatto normalmente chiuso, oggi questa funzione viene svolta direttamente dalla centrale (in base all’evoluzione di quest’ultima). Questo rilevatore viene normalmente associato al contatto magnetico così da ottenere la doppia protezione della porta dagli urti e dall’apertura.

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...